Calendariobizantino.it              Calendario mensile      Cerca      Extra      Informazioni      Promo
Domenica 12 Novembre 1978
San Giovanni, arcivescovo di Alessandria, l'elemosiniere Si fa memoria:
  • San Giovanni, arcivescovo di Alessandria, l'elemosiniere  (555-619)

Nativo di Cipro, san Giovanni detto l'Elemosiniere era l'unico figlio di Epifanio, il governatore dell'isola. Il Santo fu consacrato arcivescovo di Alessandria nel 608 e si dimostrò un uomo di rettitudine esemplare che si adoperò con forza per combattere le molte eresie che sorgevano tra i cristiani in Egitto. Soprattutto fu famoso per la sua singolare generosità, umiltà e simpatia verso tutti, specialmente i poveri. La sua misericordia fu così grande che la notizia raggiunse gli invasori persiani di Gerusalemme, che desideravano conoscerlo a causa di essa. San Giovanni si addormentò nel 619, all'età di 64 anni.

Matteo 5,14-19

Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli.
Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli.

2Corinzi 9,6-11

 Tenete a mente che chi semina scarsamente, scarsamente raccoglierà e chi semina con larghezza, con larghezza raccoglierà.  Ciascuno dia secondo quanto ha deciso nel suo cuore, non con tristezza né per forza, perché Dio ama chi dona con gioia.  Del resto, Dio ha potere di far abbondare in voi ogni grazia perché, avendo sempre il necessario in tutto, possiate compiere generosamente tutte le opere di bene,  come sta scritto:
ha largheggiato, ha dato ai poveri;
la sua giustizia dura in eterno
.
 Colui che somministra il seme al seminatore e il pane per il nutrimento, somministrerà e moltiplicherà anche la vostra semente e farà crescere i frutti della vostra giustizia.  Così sarete ricchi per ogni generosità, la quale poi farà salire a Dio l'inno di ringraziamento per mezzo nostro.